<style>.lazy{display:none}</style>Incisione su metallo con laser - Acciaio, alluminio, ottone ECLS

Incisione su metallo

incisione su metallo
Settembre 29, 2021

Incisione su metallo

l’incisione laser e la marcatura laser sono tecniche molto utili per lavorare una grande quantità di materiali, incluso il metallo. La lavorazione laser è, infatti, estremamente precisa e consente di creare prodotti dotati di caratteristiche fisiche ed estetiche estremamente diversi l’uno dall’altro. Tramite la lavorazione laser è, infatti, possibile creare oggetti unici, dotati di particolari forme e decorazioni. Se sei in possesso di un’azienda e vuoi pubblicizzare il tuo marchio personalizzando un prodotto, l’incisione su metallo con il laser è la tecnica migliore da utilizzare.

Fin dall’antichità l’uomo plasma il metallo e da sempre Vi è l’esigenza di contrassegnarlo, sia per fini artistici che di personalizzazione che di tracciabilità. Il metallo è complesso, conduttivo, reattivo e composto da sostanze chimiche e leghe. Quando si decide di marcarlo sarà opportuno scegliere la macchina per la marcatura meccanica o laser che meglio risponde al tipo di metallo che si intende incidere. Acciaio inossidabile Alluminio. Alluminio anodizzato. Metalli temprati. Lega di acciaio. Titanio e leghe di titanio. Carburi. Ottone. Rame. Metalli preziosi. Metalli rivestiti.

Perché marcare il metallo? L’incisione su metallo viene utilizzata per la marcatura di testi, loghi, immagini, numeri, codici 2D, ecc. Le industrie che marcano il metallo sono le più svariate dal mondo del gioiello al settore medicale, automotive, aeronautico, energia solo per citarne alcune.

Prima di procedere alla personalizzazione di un oggetto, sarà necessario accertarsi di avere a disposizione oggetti della massima qualità. A rendersi necessaria sarà, poi, una buona dose di creatività assicurandosi, al contempo, che le idee per bicchieri personalizzati siano sicure e, soprattutto, conformi alla FDA. Infine, sarà opportuno verificare che siano adatte ad un pubblico vasto.

L’incisione su metallo con il laser – Come funziona?

L’incisione laser può essere utilizzata su un’ampia gamma di materiali. L’incisione laser si verifica quando il calore del raggio fonde solo la superficie del materiale e non penetra completamente nel componente. L’elevata potenza del laser utilizza il calore elevato per fondere solo la superficie del materiale. A volte si formano ossidazioni nelle aree incise, rendendo i segni più chiari e visibili. il laser modifica la sua riflettività e migliora il contrasto. Rimuove pochissimo materiale. Può essere eseguito su superfici metalliche grezze, anodizzate o placcate. Incisione leggera di metalli + ossidi. Rimuove meno di 001 ”di materiale. Marcatura ad alta velocità Funziona su tutti i metalli

La marcatura e l’incisione sui metalli laser garantiscono un risultato preciso e pulito. I marcatori laser sono anche gli strumenti con i quali è possibile ottimizzare i tempi di produzione. A livello industriale non esiste una tecnologia più efficiente del laser. La marcatura laser è una lavorazione senza contatto, che non richiede nessun intervento particolare precedente o successivo.

La Marcatura nera su metallo e la ricottura

Con questo processo, si realizzano marcature laser di pochi centesimi di millimetro di profondità. Nel raggio laser converge meno energia rispetto all’incisione laser e, dovendo scavare meno in profondità, l’operazione è più veloce. Una volta in contatto col materiale, la marcatura lo scioglie superficialmente modificandone la rugosità.

La ricottura riscalda il materiale localmente appena al di sotto del suo punto di fusione. Questo genera strati di ossido sulla superficie del pezzo in lavorazione associati a colori di ricottura metallica. È anche il metodo preferito ogni volta che è richiesto un adattamento di precisione o è necessario evitare il rigonfiamento del materiale. È possibile effettuare il processo di ricottura solo su metalli che cambiano colore quando sono sotto l’influenza di calore e ossigeno, cioè acciai e titanio, ma non alluminio o metalli non ferrosi. Generalmente, lo strato di ossido è nero, ma può anche avere altri colori di ricottura. Il colore dipende dalla temperatura degli strati riscaldati. La superficie del materiale rimane intatta anche durante la ricottura perché nulla viene rimosso da essa. Il cambio di colore si ottiene solo attraverso il riscaldamento localizzato del materiale. Il calore di solito penetra da 20 a 30 μm di profondità nella superficie metallica. La marcatura nera è un processo di marcatura che produce marcature scure ad alto contrasto. Questa superficie strutturata riduce la quantità di luce riflessa e il risultato è un annerimento profondo e opaco della marcatura, che appare lo stesso se visto da qualsiasi angolazione. Ciò rende la marcatura non abrasiva. Le marcature nere sono ideali per acciai inossidabili, titanio, rame e ottone senza ruggine.

I metalli più comuni che si possono incidere con il  laser sono: