<style>.lazy{display:none}</style>Servizio di disegno cad 2d per progettazione, design e

SERVIZIO DI DESIGN CAD 2D

Il disegno CAD: linguaggio universale

Già dalla fine del XVI le più importanti scuole di ingegneria consideravano fondamentale l’insegnamento del disegno tecnico, affiancato per importanza solo dalla matematica e dalla geometria.

Attraverso il disegno si comunicano intuizioni, idee e informazioni tecnologiche aldilà dei confini geografici e linguistici. La qualità del prodotto finale inizia da una buona idea trasformata in realtà attraverso la sua realizzazione e verifica prima virtuale e poi reale.

Il disegno tecnico dei singoli particolari, è l’espressione del progetto. È fondamentale conoscere il significato sia tecnologico che funzionale di un sistema di quotatura secondo Sistema Internazionale ed Imperiale, le tolleranze dimensionali e geometriche, la designazione dei materiali, i trattamenti termici, gli accoppiamenti, le norme di riferimento, la stesura, la lettura e l’interpretazione di un complessivo fino al particolare.

Disegno 2d, disegno su cad di un escavatore
Disegno 2d su Autocad, cad disegni Piacenza

Disegnare con il CAD

I primi sistemi per la creazione di immagini sono stati i CAD (Computer Assisted Design), circa quaranta anni fa. Questi strumenti hanno permesso di sostituire al disegno tradizionale un più preciso sistema automatico di tracciamento di linee. Siamo arrivati ad oggi al disegno bidimensionale e il disegno tridimensionale (nella versione più avanzata del modellatore solido).

Il disegno bidimensionale produce delle visualizzazioni grafiche basate sul metodo tradizionale delle proiezioni ortogonali. Le nuove tecnologie consentono di eseguire con la massima rapidità e precisione gli elaborati grafici.

Lavorando con un programma CAD occorre adeguarsi alla logica matematica, quindi pensare ai propri disegni come collocati in un sistema di assi cartesiani ortogonali, aventi come origine il punto zero, considerando solo rette positive degli assi. Ogni punto del sistema avrà le proprie coordinate: due nel caso di rappresentazioni 2D. Per ottenere un disegno occorre inserire le coordinate di alcuni punti; utilizzando poi determinate procedure fornite dal programma, si possono costruire svariate figure geometriche. È importante definire le dimensioni del disegno e la sua disposizione sul foglio su cui verrà stampato.

Per rappresentare al meglio gli oggetti reali sul video, bisogna pensare alla giusta riduzione in scala, cosa che ogni programma CAD permette di fare. Tutti i software di CAD forniscono una serie di strumenti per ingrandire particolari (zoom), per rimpicciolire tutto il disegno al fine di ottenere una visione d’insieme, per rappresentare su una sola schermata parti lontane del disegno (vengono aperte diverse finestre, contenenti ciascuna una diversa parte del grafico), per modificare in una sola volta più parti del grafico. Si possono ottenere figure di qualsiasi tipo, sia semplici che complesse o sovrapposte; tali figure possono essere modificate in qualunque momento. Inoltre possono essere registrate tutte le versioni che interessano, archiviandole in file. Si può, poi, ottenere una misura delle figure disegnate, tenendo però conto che il programma in genere usa una propria unità di misura, chiamata unità di disegno, che viene stabilita di volta in volta, a seconda della migliore posizione degli oggetti sul video. Per realizzare un disegno in scala, basta assegnare all’unità di disegno un valore esatto, in centimetri, millimetri o altro. Una volta tracciato un disegno, questo può essere modificato in molti modi: rimpicciolito, ingrandito, ruotato, proiettato, intersecato, ecc. Un procedimento consente di selezionare oggetti singoli oppure aree del grafico, per poi apportare modifiche solo alle parti selezionate. Con un programma CAD è possibile, dopo aver disegnato un solido, rappresentarne simultaneamente sulla schermata quattro angolature diverse, in modo da identificarlo perfettamente.

Il programma AutoCAD

AutoCAD è il nome di un pacchetto applicativo di tipo CAD che costituisce il programma più diffuso tra gli studi tecnici. Si tratta di un tipo di software studiato apposta per il disegno tecnico; infatti, mentre il sistema. CAD ha un ampio raggio di applicazione, seppure di tipo grafico, AutoCAD si occupa in particolare del disegno geometrico, con la possibilità di avere grafici anche a tre dimensioni.

In AutoCAD, si parla di entità, che sono semplici primitive grafiche (linee, archi, cerchi, testi, ecc.), e di blocchi, gruppi di entità. Ogni primitiva è definita con un insieme di coordinate, secondo la logica CAD. Per tracciare una figura qualsiasi, basta posizionarsi sul menù, scegliere il tipo di figura voluto, poi posizionarsi in un punto dello schermo, cliccare col mouse, spostarsi fino a tracciare la figura e infine cliccare una seconda volta quando la figura è abbastanza grande. Così si è creata un’entità. Ogni entità può essere poi associata ad alcuni attributi: lo stile della linea, la presenza di righe di testo, il colore. Un blocco è trattato come un tutt’uno, non come insieme di oggetti: può essere spostato, ridimensionato, ruotato, proiettato, copiato, stampato, cancellato, registrato. Si può anche caricare da un disco un blocco registrato in precedenza e modificarlo. Un blocco è trattato come un tutt’uno, non come insieme di oggetti: può essere spostato, ridimensionato, ruotato, proiettato, copiato, stampato, cancellato, registrato. Si può anche caricare da un disco un blocco registrato in precedenza e modificarlo.

 

Disegno 2d su Autocad, cad disegni Piacenza

Un blocco preregistrato può anche essere inserito in un altro blocco presente sul video: in tal caso, il blocco registrato su disco non viene in alcun modo modificato. Se si apportano modifiche all’originale su disco, nessuna modifica verrà trasmessa al blocco importato sul disegno. Simmetricamente, nessuna modifica al disegno importato cambia il disegno su disco.

Vi è tuttavia un altro modo per importare blocchi da disco: si possono importare come riferimenti esterni. In tal caso, rimane una corrispondenza tra blocco importato e blocco su disco, cosicché ogni modifica alla versione originale viene trasmessa alla copia. I blocchi possono essere duplicati anche molte volte in un disegno: ogni copia avrà una propria posizione, colore, scala e asse di rotazione. Ciò ha un duplice vantaggio: primo, si risparmia spazio, perché il blocco viene salvato una sola volta; secondo, è agevole apportare modifiche, poiché si può farlo una sola volta, anziché agire su ogni singola copia. Risulta poi possibile associare ad ogni blocco alcuni attributi: se un blocco è una porta, ad esempio, può essere utile conoscere il materiale con cui è stata costruita, il colore, le dimensioni reali, la casa produttrice, ecc. Con AutoCAD è dunque possibile associare blocchi e attributi, per poi visualizzare ora l’uno, ora l’altro, in corrispondenza, ogni volta che se ne ha bisogno. Ciascun blocco può essere scomposto nelle sue componenti: si parla di esplosione del blocco; vengono così visualizzate tutte le entità che hanno concorso a formare il blocco stesso. Allo stesso modo, un blocco divenuto riferimento esterno può essere sciolto dalla sede in cui si trova, essere trattato come blocco singolo e poi scomposto nelle sue parti.

Inizia subito il tuo progetto con noi! WE ARE EC LASER STUDIO

trasformiamo promettenti intuizioni tecniche in realtà di valore: ascoltando le idee dei nostri clienti, scomponendole nei particolari, rimontandole con algoritmi d’avanguardia.

Inviaci subito una mail a info@eclaserstudio.com per ricevere un preventivo.